Cannelloni mignon con spada, pescatrice e melanzane.

5
Cannelloni mignon con spada, pescatrice e melanzane. Ricetta e foto di Roberta Castrichella.
Cannelloni mignon con spada, pescatrice e melanzane. Ricetta e foto di Roberta Castrichella.

…un primo di pesce raffinato e gustoso! Stavolta la preparazione è un po lunga, quindi evito di perdermi in chiacchiere e vi do subito la ricetta!

preparazione: media
tempo: 90 minuti

INGREDIENTI:

cannelloni 1

cannelloni 2

PREPARAZIONE:

PASTA:

  • Per la preparazione della pasta potete far riferimento alla spiegazione data per la ricetta fettuccine con fave, zenzero e persico.
  • Dopo aver preparato la pasta e averla fatta riposare coperta per almeno 30 minuti (minimo), prendetela e iniziate a stenderla energicamente con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia liscia e sottile. Lasciatela riposare per 15 minuti.
  • Tagliate poi dei rettangoli da 8 cm x 10 cm.

BISQUE:

  • Togliete il carapace ai gamberoni e lasciate da parte questi ultimi per un’altra preparazione.
  • Tritate finemente la cipolla e soffriggetela insieme a 3 cucchiai d’olio e ai carapaci dei gamberoni in una pentola abbastanza capiente. Fateli rosolare 5 minuti. Aggiungete poi i pomodori a pezzetti,il sale, un po di peperoncino e un cucchiaio di concentrato di pomodoro, lasciate insaporire altri 5 minuti e poi aggiungete 4 tazze di acqua bollente.
  • Lasciate cuocere a fuoco basso con il coperchio per almeno un’ora. Dopo la cottura filtrate il tutto e lasciate ritirare il sugo ottenuto per una quindicina di minuti a fuoco basso.

RIPIENO:

  • Lavate le melanzane, pulitele dividetele in due metà e adagiatele su una teglia, coperta da carta da forno. Praticate delle leggere incisioni diagonali sulle melanzane in modo da formare dei rombi, salate, pepate e aggiungete un goccio d’olio d’oliva extra vergine su tutte le metà.
  • Infornate a 200° per 30 minuti.
  • Quando le melanzane sono cotte, scavatele con un cucchiaio e tenete soltanto la polpa che ridurrete poi a piccoli pezzetti con il coltello.
  • Mentre le melanzane sono in cottura tagliate a piccoli dadini  la rana pescatrice e il pesce spada.
  • Mettete a scaldare uno spicchio d’aglio e 3 cucchiai d’oliva in una padella antiaderente. Quando l’olio è caldo aggiungete il pesce, salate e pepate. Lasciate cuocere il tempo necessario per ottenere una polpa morbida (appena risulterà bianca il pesce è pronto).
  • Unite la polpa delle melanzane, abbondante prezzemolo tritato, e un cucchiaino di scorza di limone grattugiato. Lasciate insaporire il tutto sul fuoco per 3 o 4 minuti.

SUGO:

  • Scaldate dell’acqua in un pentolino. Incidete a forma di ‘x’ la pelle dei pomodori nella parte bassa. Quando l’acqua è calda metteteli nel pentolino e fateli stare 4/5 minuti. Scolateli e metteteli in un recipiente con acqua fredda.
  • Spellateli e divideteli in 4 parti.
  • Scaldate in una padella antiaderente 1 spicchio d’aglio, qualche pezzetto di peperoncino fresco e 4 cucchiai d’olio. Quando sarà caldo aggiungete i pomodori, salate e fate saltare a fuoco vivace per 5 minuti. Aggiungete 2 mestoli di bisque e lasciate insaporire a fuoco medio per una decina di minuti. Se il sugo dovesse addensarsi troppo aggiungete altra bisque.

Dopo aver preparato tutti gli ingredienti necessari scaldate in un pentola abbastanza grande l’acqua di cottura per la pasta. Quando bolle aggiungete il sale e un goccio d’olio e cuocete la pasta, mettendo i rettangoli pochi alla volta.

Fateli cuocere 2 minuti, poi scolateli e poggiateli su una tovaglia pulita stesa sul tavolo in modo che si raffreddino.

Quando la pasta è pronta, farcitela con il ripieno di pescatrice e spada e arrotolatela a forma di cannellone. Sistemate i cannelloncini mignon in una teglia da forno nella quale avrete precedentemente messo qualche fiocchetto di burro e un mestolo di bisque. Dopo aver adagiato tutti i cannelloni nella teglia coprite con il sugo, aggiungete un filo d’olio d’oliva, un po di pepe macinato fresco e infornate per 10/15 minuti a 200°.

Cannelloni mignon con spada, pescatrice e melanzane. Ricetta e foto di Roberta Castrichella.
Cannelloni mignon con spada, pescatrice e melanzane. Ricetta e foto di Roberta Castrichella.

SUGGERIMENTO:

Se non avete voglia di preparare la pasta fatta in casa potete sostituire i cannelloni mignon con dei conchiglioni ripieni. La farcia e il sugo rimangono gli stessi, ma anzi chè preparare la sfoglia e i rettangoli di pasta all’uovo dovrete riempire dei conchiglioni. Mi raccomando a non farli cuocere del tutto quando li lessate…toglieteli almeno 5 minuti prima del tempo previsto per terminare la cottura.

BUON APPETITO!!!

La ricetta è stata ideata, realizzata, descritta e fotografata da me! =)

Commenti

  1. Con questi cannelloni mignon con ripieno di spada, pescatrice e melanzane ho deciso di andare in Campania e precisamente ad Ischia cantina Casa D’Ambra, dove su terrazzamente mozzafiato e viticultura eroica si è deciso di valorizzare in maniera esemplare i vitigni autoctoni e nel caso specifio l’uva biancolella, tutto ciò su pendenze elevate e a picco sul mare.

    Tenuta Frassitelli Casa D’Ambra ( http://imageshack.us/a/img850/836/0lua.jpg ) – vitigno biancolella 100%
    Accattivamente già dal design i questa bottiglia renana, si tratta di un vino di buona intensità olfattiva, che sosta in acciaio per otto mesi, al palato la buona freschezza e la spiccata mineralità iodata si andranno a sposare con il pesce spada, inoltre il buon equilibrio di questo vino dotato anche di una fine eleganza e una morbida avvolgenza andranno a valorizzare le tendenze acide ed amare di pomodoro e melanzane. Un meraviglioso piatto per una bellissima bevuta.

    Il vino è facilmente reperibile a Roma, sia nelle enoteche che nei supermercati e si trova al prezzo di circa 11 euro (da non confondere con il suo fratello minore il “Biancolella d’Ischia Casa D’Ambra” che è comunque un buon prodotto).

    1. Che dire?! Mai descrizione fu più precisa e accurata! Mi è venuta una gran voglia di provare questo vino in abbinamento con questo piatto, e siccome mi fido ciecamente dei tuoi consigli lo farò sicuramente. Se avete intenzione di cucinare questo primo seguite anche voi il suggerimento di Francesco!
      http://www.tanninome.com

  2. Pingback: Menù Capri |

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
RobySushi © Copyright 2023.
Tutti i diritti sono riservati.
Close