Starbucks a Milano: finalmente è realtà

0



Starbucks a Milano: finalmente è realtà

Starbucks a Milano

Starbucks in Italia

Starbucks a Milano: finalmente è realtà.
Domani alle ore 9, Starbucks aprirà le porte ai suoi clienti italiani. Starbucks a Milano è finalmente un sogno che si realizza. Dopo le voci che per mesi ne hanno annunciato l’arrivo, il grande giorno è arrivato. Potete trovarlo in tutta la sua magnificenza nel pieno centro di Milano, e per la precisione in Piazza Cordusio 3.
Non passa certo inosservato, perchè ad ospitarlo è l’ottocentesco ex Palazzo delle Poste, e anche se l’insegna non è verde come siamo abituati a vederla, ma nera, raffinata e discreta, sono sicura che entrando ve ne innamorerete, perchè è davvero ‘pazzesco’.

Gli interni di Starbucks  a Milano

Per quanto ci si possa aspettare un locale sensazionale, lo stupore che si proverà entrando è comunque tanto. Tantissimo. Il nuovo Starbucks a Milano è un autentico parco giochi del caffè, del design, del gusto. A colpire è la grandezza del locale, ben 2300 metri quadrati, all’interno del quale lavorano circa trecento persone. Un locale nel quale perdersi ad osservare il processo di tostatura del caffè, che troneggia al centro dell’ampia sala, e dal quale i chicchi di caffè, dopo la tostatura, attraverso un sistema di tubi di acciaio e rame che corrono lungo il soffitto arrivano al bancone del bar principale. Uno spettacolo magnifico.
Sei sono le tipologie di caffè che vengono torrefatte all’interno del nuovo Starbucks a Milano provenienti da Ethiopia, Costa Rica, Tanzania, Brasile e Hawaii.

Starbucks Roastery Reserve

Dimenticatevi il classico Starbucks a cui siete abituati, perchè il nuovo Starbucks a Milano è la Roastery Reserve di Starbucks, ovvero una versione più raffinata rispetto a quella che siamo soliti veder, una versione premium del classico store , per dirla volgarmente. Il design è curato in ogni minimo dettaglio. Caldo e accogliente grazie al legno dei tavoli, delle sedute e dei salottini; elegante grazie al marmo bianco dei banconi e al rame dei tubi che rifornisco di chicchi di caffè il bancone, e rilassante grande alla luce intima che si espande nel locale. Tutto concepito e realizzato per far vivere una vera esperienza a chi varca la soglia, perchè qui da Starbucks Milano il caffè si degusta, si impara a conoscerlo e ad amarlo. Quindi entrate, rilassatevi, e godetevi una degustazione dei diversi metodi di estrazione o delle diverse miscele presenti. Ah, dimenticato una nota importantissima. Il personale è adorabile, disponibile sorridente e competente, qualità necessarie ma che sembrano rare da trovare ultimamente.

Cosa si beve e si mangia da Starbucks a Milano

Scegliere cosa bere e cosa mangiare nel nuovo Starbucks a Milano è un’impresa ardua perchè l’offerta è appetitosa e molto variegata. Dimenticatevi i grandi classici di Starbucks come il frappuccino, per dirne uno a caso. La scelta dei caffè à la carte è notevole. Oltre ovviamente all’espresso (fatto con 5 miscele a scelta), all’americano, al caffè d’orzo e al marocchino, si aggiungono altri caffè preparati con diversi metodi di estrazione, Siphon, Clover Brewed,  Chemex, French Press, Pour Over; non mancano il matcha latte, il chai latte e anche una selezione di Tè in foglie sfusi. Ad occuparsi del cibo c’è Princi , con un’offerta gastronomica sia dolce, composta da torte, frolle, brioches e biscotti, che salata, con pasta e insalate fredde. A completare il tutto ci sono pizza e pane, sempre di Princi ovviamente, prodotta in loco con un meraviglioso quanto produttivo forno a legna.
Se entrate nel nuovo Starbucks a Milano e avete voglia di un cocktail tranquilli,  vi basterà salire le scalinate, controllate dalla trionfante sirena in bronzo che si desta fiera alla loro destra, per raggiungere il cocktail bar, dove oltre al caffè potrete trovare una buona selezione di cocktails, molti dei quali preparati a base di caffè, ovviamente!
Ah, ultima cosa, avete anche l’occasione di acquistare il caffè tostato in loco!

Starbucks a Milano sarà aperto 365 giorni l’anno, quindi non avete scuse, dovete andarci!
E si, tranquilli, c’è la wifi aperta e non mancherà la possibilità di acquistare un caffè take away, perchè diciamocelo, quanto ci piace camminare per le vie di una città con il bicchierone di Starbucks in mano?! Ovviamente, come le per tazze (che vedete nella nuova veste nera nelle foto sopra), mancherà anche per i bicchieri da asporto la classica sirena verde, ma  avremo una stella e una ‘R’ su sfondo bianco e nero.
Nel mio profilo instagram potrete vederlo nel dettaglio nelle stories in evidenza.

Starbucks a Milano

Commenti

  1. Cosa di beve e si mangia da Starbucks a Milano da correggere.

    1. robysushi Author says:

      Grazie! L’ho letto mille volte ma mi è comunque sfuggito.
      Buona serata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Like
Close
RobySushi © Copyright 2023.
Tutti i diritti sono riservati.
Close